La musica classica e il suo contributo al riposo dei bambini

Pubblicato il08/09/2020 557
Amore0

Da tempo si sente dire che la musica classica è quella ideale per rilassare i bambini e aiutarli a riposare meglio, questo perché gestisce un ritmo di 60 unità di tempo al minuto che va secondo il battito cardiaco, essendo efficace per riposo e anche per svolgere compiti che hanno a che fare con concentrazione e creatività.

Qui ci sono onde che sono direttamente correlate al cervello, come le onde alfa che vengono prodotte quando i bambini sono in uno stato calmo, o le onde theta che si attivano durante il sonno o nei momenti di creatività.

Uno dei vantaggi della musica nel cervello è che attraverso di essa viene prodotto il rilascio di dopamina, che stimola il circuito sottocorticale del sistema limbico e che aiuta il buon comportamento, la cognizione, l'apprendimento e migliora le funzioni cognitive.

Ciò significa che, utilizzando la musica classica nei bambini per dormire, interviene come metodo stimolante per lo sviluppo integrale, avvantaggiandoli nel loro apprendimento e concentrazione.

La musica è uno strumento che permette loro di avere un equilibrio emotivo, donando loro maggiore tranquillità.

Per questo processo, si possono consigliare alcuni autori che, secondo gli esperti, le loro composizioni portano maggiori benefici nei bambini. Questi sono; Beethoven, Vivaldi e Mozart.

Modi per usare la musica classica nei bambini:

-Utilizzare la musica come strumento stimolante per il riposo e il relax, preparando l'ambiente della stanza in modo che i bambini possano identificare che è ora di dormire.

-Suonare musica classica accompagnata da luci e un massaggio prima di andare a dormire, li aiuterà a rilassarsi e ad addormentarsi più facilmente.

-La musica può essere posizionata prima che vadano a letto come annuncio che è ora di andare a dormire, queste azioni ripetutamente e basate su orari specifici, creeranno un'abitudine del sonno nei più piccoli, in modo che quando cresceranno, non lo faranno hanno la necessità di chiamarli a letto a tutte le ore, ma solo suonando musica classica, i bambini sanno che è ora di riposare.

Benefici della musica classica per dormire:
-La musica classica è un fattore di regolazione fisica e conciliante che migliora l'ossigenazione del sangue.

-Riesce a ridurre la frequenza cardiaca rilassandoli, facendoli mettere da parte ciò che accade intorno a loro, concentrandosi solo su ciò che stanno ascoltando fino a quando non si addormentano.

-Promuove la tranquillità e favorisce il riposo nei bambini, oltre a ridurre il livello di ansia o stress che avevano durante la giornata.

Lascia un commento
Lasciare una risposta
Si prega di login per inviare un commento.

Impostazioni

Dal menu

Creare un account gratuito per salvare elementi amati.

Accedi