La febbre nei bambini non è sempre motivo di preoccupazione.

Pubblicato il22/02/2019 1577
Amore0

La febbre nei bambini non deve essere determinata come una malattia, al contrario, è la causa della difesa del corpo contro un'infezione presentata nel corpo contro l'attacco di un virus.

La febbre è una manifestazione molto normale e frequente nei primi anni di vita, quando la febbre non supera i 38 ° C, attiva il sistema immunitario in modo che possa produrre globuli bianchi e anticorpi per poter attaccare qualsiasi infezione che esiste nel corpo.

Secondo l'Associazione Spagnola di Pediatria (AEP), "la febbre difende il corpo dall'attacco dei germi, dove l'ipotalamo agisce direttamente, che è responsabile della regolazione della temperatura corporea e dell'aumento del calore a seconda dell'individuo ".

È necessario che i genitori abbiano strumenti in casa per aiutare con la temperatura, come un termometro adatto per l'uso dei bambini.

La febbre di solito si manifesta maggiormente nelle infezioni virali e respiratorie, presentando i sintomi che la accompagnano, come la congestione e la tosse, allo stesso modo, può anche manifestarsi a causa dei vaccini.

In questi casi non dovresti preoccuparti di abbassare la febbre, né cercare di stabilizzare il calore corporeo; dovresti concentrarti maggiormente sul disagio che produce, come debolezza, disidratazione. Allo stesso modo, stai attento perché la temperatura non aumenti di più.

Per aiutarli, è importante che siano ben idratati, lasciandoli in indumenti leggeri e mantenendoli in un ambiente di 22 ºC a 24 ºC, in modo che si sentano freschi. Un buon bagno per 15 minuti con acqua tiepida li aiuterà, ma per niente al mondo si può fare il bagno con acqua fredda, questo non farà che aumentare i sintomi e la febbre.

Nel caso di bambini sotto i 2 anni o di neonati da 0 a 6 mesi, se la febbre rimane 24 ore o più, il pediatra deve essere consultato.

I pediatri raccomandano sempre di mantenere la calma, i genitori dovrebbero capire che, in tutti i casi, i bambini non dovrebbero essere portati al pronto soccorso, poiché potrebbero presentare sintomi normali, se la febbre rimane a 38 ° C, non c'è bisogno di ricorrere alle emergenze e non deve essere sempre trattato con i farmaci.

I genitori possono determinare la gravità dei sintomi in base al comportamento dei bambini in generale, se mangiano bene e si comportano normalmente, non è grave, sono sintomi che possono essere trattati a casa. Anche se non è sufficiente eseguire un controllo medico per determinare che tutto sta andando bene.

Prodotti correlati

Impostazioni

Dal menu

Creare un account gratuito per salvare elementi amati.

Accedi