Il mio bambino morde, è normale?

Pubblicato il27/09/2018 1711
Amore0


I bambini esplorano tutto con le mani e con la bocca ed è normale che fin da piccoli vogliano portare tutto alle loro bocche, ma da due a tre anni, i bambini acquisiscono un'abitudine molto comune che è mordace, non con l'intenzione di esplorare ma di manifestare desideri, sentimenti ed emozioni repressi.

Alcuni bambini mordono per motivi diversi, altri lo fanno per la frustrazione di trovarsi in un posto che non vogliono, quando sentono di invadere il loro territorio o perché vogliono proteggere qualcosa che considerano loro e non vogliono condividere.

Questa reazione si manifesta anche perché in alcuni momenti si sentono stressati, sentono che non lasciano o ricevono la stessa attenzione degli altri bambini, questa manovra verrà utilizzata da loro per attirare l'attenzione di caregiver, insegnanti e genitori.

Questo tipo di comportamento diventa più evidente quando entrano a scuola o all'asilo, il cambiamento dell'ambiente crea più pressione su di loro per fare attività e non sanno come gestire una situazione sentendosi spesso paralizzati e spaventati, mordere è un modo per esternare sentimenti repressi o semplicemente prenderlo come un'arma di difesa quando temono che saranno danneggiati.

Mordere può anche essere una reazione curiosa di vedere cosa succede o che effetto, quando sono energici o molto stimolati, spesso lo fanno, può essere una reazione o un'espressione sbagliata di emozione e amore, a sua volta.

trasloco, un nuovo bambino può aumentare questa abitudine, in modo da capire questo processo è di vitale importanza per aiutare in modo efficace, ottenendo riconoscere il disagio o perché questa reazione, per correggere e mettere a fuoco i bambini di esprimere le proprie emozioni opportunamente.

Prima di questo atto dovrebbe essere spiegato che mordere fa male e che non si fa, la punizione non è efficace in questi casi perché li farà ribellarsi solo per non sentirsi capiti, è meglio stare sempre calmi.

È importante avere una costante vigilanza quando si è in compagnia di altri bambini, sia a scuola che a casa, come è in quel momento, che si è guidati a comprendere e ad avere un modo migliore di esprimere il disagio.

La proibizione di un comportamento non fa capire di poco quale sia la reazione appropriata, dovrebbero essere forniti esempi e spiegazioni, queste dovrebbero essere all'interno delle abitudini quotidiane, mostrare loro come relazionarsi, insegnare loro ad abbracciare, parlare ed esprimere ciò che sentono per mezzo della comunicazione, facendoli aspettare i turni e prendere in prestito quando vogliono prendere qualcosa da qualcuno, essere gentile con altri bambini che condividono giochi e giocattoli, li aiuterà a diminuire le reazioni aggressive.

Non si dovrebbe mai rispondere con un'azione equa, mordere un bambino che morde non è il modo migliore per capire, la violenza e il rimprovero pubblico non sono modi per cambiare.

È meglio dialogare e insegnare con l'esempio sempre all'interno del legame affettivo, con l'amore perché anche loro diano amore.

Lodate e congratulatevi con loro quando reagiscono correttamente, rafforzeranno il loro buon comportamento, rendendoli sempre più consapevoli delle loro azioni.

Manico di protezione protettivo, ideale per proteggere i denti del bambino quando si succhia o morde, con divertenti stampe, in cotone.

Foto di Ryan Franco

Prodotti correlati

Impostazioni

Dal menu

Creare un account gratuito per salvare elementi amati.

Accedi