Quando il bambino nasce, si manifestano alcuni riflessi che si manifestano più nel senso di sopravvivenza che scompare quando sente che non ne ha bisogno. Questi riflessi sono quelli di, aspirazione, presa e rotazione, un altro riflesso presentato è l'adattamento che l'iride dei tuoi occhi acquisisce alla luce di ciò che ti circonda.

È a 15 giorni che guadagnerai il controllo dei tuoi occhi, analizzando e conoscendo nuove forme e oggetti nelle vicinanze.

Secondo gli studi, il cervello ha un peso di 350gr alla nascita, raggiungendo un aumento di peso del 60% nel primo anno, i bambini aumentano di peso nei primi tre mesi fino a 200 grammi a settimana, le dimensioni aumentano di 3 cm e la circonferenza della testa entro mese, 1-2 cm.

Questo è uno stadio in cui i bambini assorbono più informazioni possibili, la plasticità del loro cervello aumenta con il numero di stimoli ricevuti quotidianamente, sarà uno stadio in cui quelle cose che hanno fatto la riflessione, cominciano a diventare abitudini, come aspirazione, più abitudini ottieni, maggiore è la creazione di reti neurali che perfezionano continuamente ogni azione.

Secondo l'Associazione Spagnola di Pediatria, è dimostrato che i bambini raggiungono un QI più alto e un vocabolario migliore quando crescono, a causa degli stimoli inviati dai genitori, manifestati in costante comunicazione, parlando con loro produce continuamente un più alto livello intellettuale nei loro bambini.

Esporre i bambini ad ascoltare lingue diverse renderà più facile imparare altre lingue in futuro, ogni stimolo inviato al bambino che è piacevole per loro permetterà loro di acquisire nuove abilità e abilità che si manifesteranno in seguito.

Lo sviluppo neuronale dei bambini è altamente attivo, è in questa fase in cui vi è una massiccia crescita neuronale, aumentando la capacità di apprendere e interagire con l'ambiente che lo circonda, il bambino è più facile acquisire conoscenze, imparare e recuperare informazioni senza alcuno sforzo

Questa procedura neuronale è considerata come periodi emotivi critici, che si manifestano solo a volte, con conseguente alternanza di comportamenti di maggiore sensibilità fisica nei bambini, qui possono piangere senza motivo o essere più facilmente irritati dalla sensibilità causata dall'attivazione dei neuroni cerebrale, dove richiedono maggiore attenzione da parte dei genitori, in contatto fisico e amore, questo permetterà stabilità e tranquillità emotiva in questi tipi di cambiamenti.