Costipazione infantile - Cosa fare?

Pubblicato il20/09/2019 796
Amore0

Nei primi mesi di vita, il bambino sta assimilando una serie di processi generali che lo portano a far parte di un normale adattamento, in cui possono presentare problemi in alcune aree, l'importante è che i genitori possano identificare i bisogni del bambino senza allarme.

Se il bambino non fa la cacca, non sempre smette di fare i movimenti intestinali, significa che c'è un problema o che può soffrire di costipazione.
Il bambino che si nutre di latte materno non è molto comune che costipia, poiché il latte materno aiuta la maturazione dell'intestino, sviluppando batteri che consentono la ritenzione idrica, che fa ammorbidire la cacca, facilitando defecazione.
Da 0 a 3 mesi puoi eseguire i movimenti intestinali più volte al giorno o solo una volta, dopo 3 mesi puoi aumentare, essendo molto più frequente, alcuni bambini possono fare la cacca dopo ogni assunzione.
Quando passano da 4 mesi a 6 mesi, hanno iniziato con un altro tipo di dieta che può cambiare la loro deposizione, essere molto più solida e il loro aspetto e odore sono diversi. I depositi possono essere effettuati solo una o più volte al giorno, nonché giorno intermedio, a seconda del cibo che stai ricevendo.
I bambini che bevono latte artificiale possono avere problemi di costipazione, poiché c'è una diminuzione del movimento intestinale, questo perché alcuni bambini hanno difficoltà ad assimilare questo tipo di latte, il che rende le feci che producono hanno un colore verdastro ed essere molto più spesso
Ma se il bambino dopo diversi giorni non riesce a defecare e ha disagio, mostra che fa male e il suo stomaco è duro e infiammato, è meglio consultare un pediatra.
Per determinare se il bambino è costipato, deve essere chiaro che la costipazione non è il ritardo nella defecazione ma piuttosto, quando fa la cacca, c'è un grande sforzo poiché la sua consistenza è dura e fa male.
Quando il bambino vuole fare la cacca, ma non può, avrà coliche, il suo stomaco si indurirà e le sue gambe si restringeranno, tanto che il dolore e il pianto lo fanno contrarre l'ano ed è molto più difficile ottenere un movimento intestinale.
In questi casi, il porting è un'ottima opzione, poiché essere in posizione verticale aiuterà ad alleviare la colica, le gambe potrebbero flettersi un po 'in modo da rilassare l'ano, i gas vengono espulsi e si può defecare.
Darti alcuni massaggi delicati in piccoli cerchi dall'ombelico e poi attraversare tutto lo stomaco, in senso orario, ti aiuterà allo stesso modo.
Con un bagno di acqua calda puoi rilassare l'ano, oltre ad eseguire un massaggio allo stomaco, mentre nella vasca, sarai in grado di espellere il gas, alleviare il dolore.
È importante consultare il pediatra per determinare quale potrebbe essere la causa del ritardo nella defecazione e se sono necessarie supposte.

Impostazioni

Dal menu

Creare un account gratuito per salvare elementi amati.

Accedi